Cookie Consent by Free Privacy Policy website Torna il Suzuki Bike Day: aperte le iscrizioni
aprile 22, 2022 - Suzuki Auto

Torna il Suzuki Bike Day: aperte le iscrizioni

cover

In breve: 

- Da oggi è possibile iscriversi alla seconda edizione del SUZUKI BIKE DAY, la giornata all’insegna della passione per la bicicletta vissuta in sicurezza, organizzata da Suzuki, che si svolgerà a Imola sabato 9 luglio 

- I partecipanti potranno pedalare sull’asfalto del leggendario Autodromo “Enzo e Dino Ferrari” e sulle strade su cui si è disputato il Campionato del Mondo di ciclismo 2020 

Si aprono oggi, martedì 26 aprile, le iscrizioni alla seconda edizione del Suzuki Bike Day (https://auto.suzuki.it/suzukibikeday/ ), la tanto attesa giornata dedicata allo sport vissuto in sicurezza, organizzata da Suzuki che si terrà il prossimo 9 luglio.
Dopo aver portato lo scorso anno centinaia di appassionati a pedalare sulle pendici del Monte Carpegna, dove era solito allenarsi Marco Pantani, quest’anno Suzuki sceglie la suggestiva cornice di Imola, che unisce il mondo dei motori a quello del pedale.
Il cuore pulsante del Suzuki Bike Day 2022 sarà infatti l’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari” di Imola, un autentico tempio del motorsport a due e a quattro ruote, dove lo scorso weekend ha fatto tappa anche il Circus della Formula 1 per il Gran Premio dell’Emilia-Romagna.
Imola è però un luogo speciale anche per il ciclismo, perché qui si è disputato uno storico campionato del mondo su strada nel 1968 vinto dall’italiano Vittorio Adorni e recentemente il Campionato del Mondo UCI 2020 delle specialità Strada e Crono. Chi parteciperà al Suzuki Bike Day avrà dunque la straordinaria opportunità di pedalare tra i cordoli del circuito, un privilegio riservato ai piloti e ai ciclisti professionisti, e di affrontare lo stesso percorso su cui si sono sfidati gli atleti durante la kermesse iridata. Si tratta di un tracciato tecnico e variegato, lungo 31,7 km e caratterizzato da numerosi saliscendi con una pendenza massima del 14% della Cima Gallisterna, capace di esaltare gli sportivi e di conquistare i cicloamatori con i suoi splendidi paesaggi.
Invitati d’eccezione sportivi ed atleti professionisti come i ciclisti Davide Cassani (ex CT della Nazionale di Ciclismo), Sonny Colbrelli (Campione Europeo Strada) e Silvia Zanardi (Campionessa Europea U23), la campionessa mondiale di pattinaggio di figura Carolina Kostner, atleti della FISG – Federazione Sport del Ghiaccio, atleti della nazionale italiana rugby e il COO del Torino FC Alberto Barile.

Come iscriversi al 2° Suzuki Bike Day di Imola
Partono oggi le iscrizioni online all’evento, attraverso una semplice procedura guidata sul portale ENDU (https://www.endu.net/it/events/suzukibikeday/ ).
Ai primi 2.000 iscritti è garantito il pacco gara con tanti gadget, inoltre per tutte le iscrizioni ricevute entro venerdì 1 luglio, sarà consegnato il frontalino personalizzato da apporre sulla bicicletta e da tenere poi come ricordo al termine della giornata.
Le iscrizioni potranno essere effettuate anche il giorno della manifestazione, dalle ore 7.30 alle ore 9.30, direttamente presso il Suzuki Village all’Autodromo, pur se in quell’occasione potranno verificarsi lunghe file.
La quota di partecipazione minima è stata fissata a 5 euro, ma sarà possibile versare una cifra maggiore, dal momento che il ricavato totale derivante dalle iscrizioni e dalle eventuali ulteriori donazioni sarà devoluto in beneficienza a favore della Fondazione Marco Pantani Onlus, associazione che si occupa di progetti a sostegno delle persone e delle famiglie in difficoltà e promuove la diffusione del ciclismo e dei veri valori dello sport tra i più giovani.
Suzuki, vicina a chi pratica lo sport a tutti i livelli, apre le iscrizioni all’evento a qualsiasi tipo di bicicletta, muscolare o a pedalata assistita.

La passione come motore
Suzuki è da sempre legata al mondo delle biciclette. Dopo aver concentrato per alcuni decenni la sua attività nel settore tessile, Suzuki ha infatti fatto il suo debutto nel settore dei trasporti proprio come costruttore di una bicicletta motorizzata, la Power Free del 1952.
Da allora la Casa di Hamamatsu non ha mai smesso di credere in una mobilità rispettosa dell’ambiente, espressione di libertà, fonte di emozione. I modelli 100% Hybrid della gamma Auto, così come quelli Moto e Marine, rispecchiano questa filosofia.
Per Suzuki, i ciclisti sono il simbolo di come la passione e l’impegno nel sfidare i propri limiti consentano di raggiungere ogni traguardo. La costanza negli allenamenti e lo spirito indomito mostrato da chi pratica questo sport rispecchia la tenacia e la volontà con cui i tecnici di Hamamatsu fronteggiano le più importanti sfide tecnologiche, determinati a sviluppare prodotti sempre più efficienti e piacevoli da utilizzare.

Suzuki, tradizione e innovazione dal 1909
Suzuki Motor Corporation è un costruttore di automobili, motocicli e motori fuoribordo. Suzuki nasce nel 1909 da un’idea imprenditoriale di Michio Suzuki, che, nella cittadina di Hamamatsu, in Giappone, costruisce uno stabilimento per la produzione di telai tessili. Nel 1920 il laboratorio Suzuki Loom Works diventa Suzuki Loom Manufacturing Co, e nel 1952 viene introdotta la prima bicicletta motorizzata, la Power Free. Nel 1954 Suzuki diventa Suzuki Motor Corporation Ltd e nel 1955 nasce Suzulight, la prima automobile, seguita nel 1965 dal primo motore fuoribordo, il D55. Nel 1970 debutta Jimny LJ10, il primo 4x4 e nello stesso anno appare il mini MPV Carry L40V, 100% elettrico.
Da allora in avanti, l’attività industriale nei differenti settori ha proseguito il suo incessante cammino di crescita puntando su tecnologia, affidabilità, design e innovazione. 

 SUZUKI ITALIA SpA
Ufficio Stampa e PR Corporate
Tel 011 9213711
press@suzuki.it

Seguici su Facebook, Twitter, Youtube, Instagram