Area Press > Auto

Stampa la pagina
Comunicato n°61  |  13-07-2017

Suzuki con due Grand Vitara T1 alla San Marino Baja

- Emmetre Racing, il braccio operativo di Suzuki Italia nel Cross Country Rally, a ranghi compatti alla terza prova di campionato.

- Concentrati sullo sviluppo del nuovo Grand Vitara 3.6 V6 T1, Lorenzo Codecà e Bruno Fedullo sono fiduciosi del lavoro svolto e pronti ad affrontare la gara del fine settimana, con un ottimismo rinnovato.

- Alla San Marino Baja debuttano, con i colori ufficiali, i friulani Andrea Tomasini e Mauro Toffoli, correndo la gara della FAMS a bordo del secondo Grand Vitara 3.6 V6 T1, schierato da Suzuki.

 

Prosegue con grande impegno la presenza di Suzuki nel Campionato Italiano Cross Country Rally, attività sportiva che la filiale italiana della Casa di Hamamatsu segue in prima persona, attraverso l'operatività di Emmetre Racing e finalizzata dalle prestazioni dei piloti alle gare.

 

Impegno notevole, per via della sua natura di competizione ad alto livello, quello della serie Tricolore ACI Sport, un banco di prova sul quale vengono testate le soluzioni tecniche dei fuoristrada Suzuki; e quest’anno lo è ancora di più, poiché la squadra ha deciso di affrontare la stagione con la nuova variante del Grand Vitara.

Lorenzo Codecà e Bruno Fedullo gareggeranno, infatti, a bordo del Grand Vitara 3.6 V6 T1, il competitivo fuoristrada che nella sua prima fase evolutiva ha centrato ben otto titoli tricolori negli ultimi anni e che nel 2017 è stato schierato con una versione rivisitata ed evoluta, con adozione di nuovi apparati sospensivi ed un propulsore di serie, ma opportunamente ottimizzato nella gestione elettronica.

Un pacchetto tecnico che richiede tempo e tanto lavoro di affinamento, ma che sta dimostrando ancora tanto potenziale non ancora completamente espresso: "Siamo concentrati sullo sviluppo e i risultati ottenuti sono incoraggianti" - affermano i tecnici di Emmetre Racing - "Abbiamo affrontato le prove più dure della stagione, dove eravamo concentrati a coprire quanti e più chilometri possibili sui fondi impossibili del Tagliamento friulano, anziché cercare la prestazione assoluta”.

I due secondi posti ottenuti da Codecà e Fedullo sono la dimostrazione della lungimiranza delle scelte adottate".

 

Da venerdì 14 luglio, il team sarà atteso alla San Marino Baja, gara dal tipico layout rallistico, con fondi differenti e più guidabili rispetto alle pietraie pordenonesi; gara che ha sempre portato bene ai piloti Suzuki ed ai Gran Vitara.

 

Il team si presenta con due Gran Vitara 3.6 V6 T1: uno per Lorenzo Codecà e Bruno Fedullo, ed un secondo per il giovane friulano Andrea Tomasini, navigato da Mauro Toffoli che, per la prima volta nella carriera, vestiranno la tuta di Piloti Ufficiali Suzuki Italia, come premio che la stessa Suzuki ha voluto rivolgere all’equipaggio, che ha ottenuto ottime prestazioni nelle poche gare che ha affrontato finora.

 

Gli sterrati di San Marino saranno, infine, teatro del terzo round del Suzuki Challenge, dove cinque equipaggi si metteranno a caccia dei leader Andrea Alfano e Carmen Marsiglia. Quinto alla prima gara della stagione, l'equipaggio varesotto ha saputo ribaltare ogni pronostico avverso con una perentoria affermazione all'Italian Baja. La vittoria firmata sui greti del Tagliamento e certificata in piazza a Pordenone, in una giornata negativa per molti, ha concesso loro un congruo bottino di punti, che ha permesso di andare al comando della classifica del monomarca, superando Alfio Bordonaro, ora secondo a venti punti.

Margherita Lops è terza, con cinquantanove punti di ritardo dal leader. Giuseppe Ananasso è quarto in classifica, seguito da Luchini e da Uliana

 

La San Marino Baja è strutturata in due tappe, partirà venerdì 14 luglio dal centro di Riccione per poi entrare nel vivo della competizione il giorno successivo, sabato 15. Sei i Settori Selettivi nella prima tappa, mentre quattro sono le frazioni cronometrate nella seconda. L'arrivo è previsto a Borgo Maggiore, alle 17.45. 122,71 i chilometri sterrati da classifica, mentre è di 515,12 lo sviluppo chilometrico del percorso di gara.

 

 

Classifica Suzuki challenge dopo Italian Baja.

Conduttori: 1. ALFANO 143; 2. BORDONARO 123; 3. LOPS 84; 4. LOLLI 69; 5. ANANASSO 58; 6. LUCHINI 49; 7. ULIANA 16.

Navigatori: 1. MARSIGLIA 143; 2. BONO 123; 3. LAROSA 84; 4. FORTI 69; 5. CASTELLANI 58; 6. BOSCO 49; 7. MIROLO 16

 

 

Seguici su Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Google+