Area Press > Auto

Stampa la pagina
Comunicato n°44  |  29-05-2017

Suzuki Rally Cup, le 1000 Miglia di Simone Rivia

L'emiliano della Movisport, in coppia con Fabio Treccani, si aggiudica il secondo round del monomarca di Suzuki Italia, precedendo sul traguardo di Salò il trentino Roberto Pellè, navigato da Giulia Luraschi.

 

Dopo la vittoria del primo round all'Elba, Simone Rivia si aggiudica anche il secondo round, corso al Rally 1000 Miglia, in una gara appassionante, calda, con un risultato finale che è stato incerto fino all’ultimo.

 

Come nel 2016, il parmense della Movisport ha vinto le prime due gare della stagione della Suzuki Rally Cup 2017, portandosi al comando della classifica generale; a cambiare, invece, sono i secondi posti: Giorgio Cogni all'Elba, Roberto Pellè al 1000 Miglia. Inoltre, rispetto allo scorso anno, al vertice della graduatoria del monomarca di Suzuki Italia manca Corrado Peloso che, dopo due gare sfortunate, è quinto della generale, preceduto anche da Andrea Pollarolo, arrivato quarto.

 

Duro e affascinante, impegnativo ed estremamente tecnico, il percorso allestito da Automobile Club Brescia ha reso veramente appassionante la gara dei trofeisti sulle Swift Sport 1600 R1B, gommate Michelin.

Le frazioni cronometrate di Cavallino e Livemmo hanno evidentemente generato qualche apprensione in più nei piloti che, mai come in questa occasione, sono caduti in errori veniali, come anticipi allo start delle stesse prove - è il caso di Rivia e Treccani - oppure ritardi nel transitare ai Controlli Orari, come nel caso di Cogni e Tumaini.

Proprio queste due imprecisioni, per due volte, hanno sconvolto la classifica di gara, privando l'iniziale e provvisoria leadership a Rivia e assegnandola a Cogni, che poi, a sua volta, l'ha persa pagando venti secondi di penalità e, quindi, la speranza di far sua la gara.

 

Gara che così ha visto Rivia perdere il primo posto, dopo averlo agguantato in modo perentorio vincendo le prime due prove speciali, e poi lo ha visto nuovamente tornare al comando, dimostrandosi il più veloce nelle successive frazioni, aiutato anche dallo scivolone di Cogni e Tumaini che, da primi, hanno chiuso la gara al terzo posto.

Tra loro, a tentar di far il terzo incomodo, si è inserito il trentino Roberto Pellè, veloce e decisamente incisivo al punto di aggiudicarsi il miglior crono nelle tre prove non vinte da Rivia, compreso la Power Stage, il primo passaggio sulla lunga Livemmo.

 

Il portacolori di Destra 4, sulla Swift Sport 1600 R1B, aveva già dato segnali di competitività assoluta e ora sta concretizzando la crescita, confermata da un secondo posto della classifica generale.

 

La quarta piazza assoluta in gara è stata ottenuta, con un bel risultato, da Parolaro e Marchioni, in lotta con Pollarolo e Bertonasco, che hanno terminato al quinto posto.

Inizia con il sesto posto, invece, l'avventura del giovanissimo Cenedese, il veneto in coppia con Simioni.

Dopo dieci prove speciali, 118,50 chilometri cronometrati e 389,39 chilometri di percorso totale, l'arrivo di Salò è stato raggiunto anche dall'esordiente pilota dominicano Valdez Vargas, navigato da Riva.

 

 

Classifica Suzuki Rally Cup al Rally 1000 Miglia: 1. Rivia-Treccani (Movisport) in 1h40'27.9; 2. Pellè-Luraschi (Destra 4) a 21.9; 3. Cogni-Tumaini (Meteco Corse) a 1'29.5; 4. Parolaro-Marchioni (Leonessa Corse) a 4'25.9; 5. Pollarolo-Bertonasco (Easy Races) a 4'35.5; 6. Cenedese-Simioni (Vimotorsport) a 10'26.0; 7. Valdez Vargas-Riva a 15'23.5

Classifica Suzuki Rally Cup dopo Rally 1000 Miglia

Conduttori: 1. Rivia Simone punti 34; 2. Pellè Roberto 25; 3. Cogni Giorgio 24; 4. Pollarolo Andrea 12; 5. Peloso Corrado 11; 6. Parolaro Cristian 8; 7. Cenedese Massimo 5; 8. Valdez Vargas John 4

Navigatori: 1. Luraschi Giulia punti 25; 2. Tumaini Andrea 24; 3. Iguera Massimo 11; 4. Bertonasco Marina 6; 5. Simioni Roberto 5

 

 

Seguici su Facebook,Twitter,Youtube,Instagram,Google+