ottobre 16, 2019 - Suzuki Auto

Gamma Suzuki HYBRID: Porte Aperte il 19 e 20 ottobre

cover

- Il fine settimana del 19 e del 20 ottobre vedrà un’apertura straordinaria dei Concessionari Suzuki, dedicata alla gamma HYBRID;

- Sarà possibile osservare da vicino e conoscere meglio IGNIS, SWIFT e BALENO HYBRID, il cui successo porta Suzuki al secondo posto della classifica dei costruttori per vendite di #auto ibride in Italia;

- La tecnologia Suzuki HYBRID assicura una straordinaria efficienza e permette di accedere alle agevolazioni previste da molte Amministrazioni locali per le #auto ibride.

La gamma Suzuki HYBRID conquista sempre più automobilisti e, per soddisfare l’interesse che circonda IGNIS, SWIFT e BALENO HYBRID, la Rete dei Concessionari di Hamamatsu organizza un’apertura straordinaria sabato 19 e domenica 20 ottobre. In queste due giornate sarà possibile recarsi presso i dealer e i centri ufficiali Suzuki e conoscere i modelli dotati della tecnologia Suzuki HYDRID.

Suzuki è l’unico marchio a proporre #auto ibride sotto i quattro metri di lunghezza dotate anche di trazione integrale, di motore turbo oppure di doppia alimentazione, benzina e GPL. La Casa di Hamamatsu è dunque pioniera in materia di ibridazione e ha una soluzione ibrida pronta a soddisfare tutti i bisogni di mobilità.

Un successo di squadra

La gamma dotata di tecnologia Suzuki HYBRID è assieme a quella 4x4 AllGrip la principale artefice dell’avanzata Suzuki in Italia. Da inizio anno l’Azienda sta registrando un significativo incremento nelle vendite, con un +17,09% rispetto ai primi nove mesi del 2018 e un conseguente incremento della quota di mercato dall’1,62% all’1,92% (fonte Unrae).

SWIFT HYBRID è stabilmente nella Top Ten mensile delle ibride più vendute, una graduatoria in cui figurano spesso anche IGNIS e BALENO.  La somma delle immatricolazioni di questi tre modelli porta Suzuki al secondo posto della classifica dei costruttori per vendite di #auto ibride nel nostro Paese, con un peso nell’ordine del 12% del segmento.

Leggerezza ed efficacia

La chiave del successo della gamma Suzuki HYBRID sta nelle caratteristiche straordinarie dell’Integrated Starter Generator (ISG). Questo componente costituisce il cuore del sistema e funge al tempo stesso da alternatore, motorino di avviamento e motore elettrico. L’ISG è alimentato da un pacco di batterie agli ioni di litio a 12V nelle quali è accumulata l’energia recuperata durante i rallentamenti. Le batterie pesano appena 6,2 kg e trovano posto sotto il sedile del guidatore, laddove non sottraggono spazio ai passeggeri o né limitano la capacità di carico. Oltre che compatto e leggero, il sistema Suzuki HYBRID è anche il massimo della praticità perché non richiede ricariche esterne né interventi da parte del pilota nella guida e si attiva in modo automatico e puntuale solo quando serve. Ciò accade all’avviamento, durante le partenze e quando si accelera con decisione: in questi casi il motore elettrico aiuta quello termico a vincere le inerzie, rendendo la progressione vivace e lineare, riducendo i consumi e le emissioni nocive.

Una scelta vantaggiosa

La tecnologia Suzuki HYBRID è conveniente e accessibile. Le varianti ibride di IGNIS, SWIFT e BALENO hanno un sovrapprezzo di 1.000 Euro rispetto alle omologhe versioni spinte dal solo motore a benzina, sia esso l’1.0 Boosterjet o l’1.2 Dualjet, e rappresentano le proposte più appetibili nei rispettivi segmenti di mercato. La differenza di prezzo viene compensata dai vantaggi fiscali e dalle agevolazioni che numerose Regioni e tanti Comuni italiani concedono alle #auto ibride. I benefici possono spaziare dagli incentivi immediati all’acquisto all’esenzione dal pagamento della tassa di possesso, passando per l’accesso alle ZTL o la sosta gratuita nei parcheggi con strisce blu.

Suzuki, tradizione e innovazione dal 1909

Suzuki Motor Corporation è uno dei principali costruttori mondiali di automobili, motocicli e motori fuoribordo.

Nel settore automobilistico l’Azienda è attualmente all’8° posto nella classifica mondiale delle vendite (fonte JATO), con oltre 3 milioni di vetture prodotte all’anno, ed è leader sul mercato giapponese nei segmenti Keicar e Passenger car. L’Azienda nasce nel 1909 da un’idea imprenditoriale di Michio Suzuki, che, nella cittadina di Hamamatsu, in Giappone, costruisce uno stabilimento per la produzione di telai tessili.

Nel 1920 l’Azienda viene profondamente riorganizzata al fine di intraprendere il cammino industriale su scala internazionale, prendendo il nome di Suzuki Loom Manufacturing Co.

Nel 1954 l’Azienda diviene Suzuki Motor Corporation Ltd e l’anno seguente, nel 1955, nasce Suzulight la prima automobile a marchio Suzuki, seguita nel 1970 da Jimny serie LJ10, il primo 4x4 compatto.

Da allora in avanti, l’attività industriale nei differenti settori ha proseguito il suo incessante cammino di crescita, anche nei settori dei motocicli e dei motori marini fuoribordo puntando su valori quali l’affidabilità, il design e l’innovazione.

SUZUKI ITALIA SpA

Ufficio Stampa e PR Corporate

Tel 011 9213711     

press@suzuki.it

Seguici su Facebook, Twitter, Youtube, Instagram

Ti potrebbe interessare anche

ottobre 23, 2019 - Suzuki Auto

Automotive Events Excellence Heritage Gift


ottobre 23, 2019 - Suzuki Auto

Automotive Sport Corporate Racing