giugno 17, 2019 - Suzuki Auto

Per il secondo anno consecutivo l’Adriatica Ionica Race sceglie di guidare Suzuki

cover

- Anche nel 2019 la Casa di Hamamatsu supporterà l’ex Campione del Mondo di #ciclismo Moreno Argentin nell’organizzazione di Adriatica Ionica Race;

- La manifestazione si svolgerà dal 24 al 28 luglio e con questa seconda edizione punta a ritagliarsi un ruolo sempre più di spicco nel panorama internazionale delle grandi corse ciclistiche a tappe;

- Il marchio Suzuki avrà grande visibilità e sarà sulla maglia arancione del Premio Combattività, assegnato al corridore più grintoso e tenace della gara.

Suzuki sarà Official Sponsor della seconda edizione di Adriatica Ionica Race 2019, rinsaldando la presenza del 2018. L’annuncio è stato dato il 13 giugno, in occasione della presentazione della gara, avvenuta al Leonardo Hotel di Mestre (VE). Dopo il successo ottenuto al debutto nel 2018, questa corsa a tappe torna al centro del panorama ciclistico internazionale e Suzuki non perde l’occasione per far nuovamente correre il suo brand in un contesto sportivo di alto livello. Per l’edizione 2019, l’organizzazione guidata dall’ex Campione del Mondo Moreno Argentin ha studiato un percorso inedito e di enorme fascino, che ha contribuito a indurre molte squadre blasonate ad iscriversi alla gara. Complice la loro presenza, tanti appassionati di #ciclismo seguiranno con grande attenzione l’evolversi della corsa e gli organi d’informazione daranno ampio spazio all’evento su ogni mezzo di comunicazione. Molto forte sarà la presenza televisiva: Rai Sport, Sky Sport e Eurosport Internazionale seguiranno, infatti, Adriatica Ionica Race 2019, diffondendo le sue immagini in 52 Paesi, con commento in 20 lingue.

Il marchio in evidenza

Questa sponsorizzazione garantirà una grande visibilità al marchio Suzuki anche sul terreno di gara. Il logo sarà presente sul portale d’arrivo di ogni tappa, sarà esposto lungo il percorso e, così come lo scorso anno, sarà associato alla maglia arancione del Premio Combattività. Questo riconoscimento sarà attribuito al corridore più combattivo e tenace secondo una classifica stilata ad hoc, aggiornata tappa dopo tappa. L’abbinamento rispecchia la determinazione che gli ingegneri di Suzuki mettono nello sviluppo di prodotti sempre più innovativi, efficienti e performanti. Il marchio sarà poi presente in gara anche sulle maglie degli atleti della Selezione della Nazionale Italiana, che sarà guidata dal Commissario Tecnico Davide Cassani, a sua volta Brand Ambassador Suzuki.

L’Organizzazione avrà infine a disposizione otto esemplari di Suzuki S-CROSS, l'auto versatile per eccellenza, con cui Staff e Direzione Gara potranno muoversi in modo comodo e sicuro lungo il percorso.

Tanti campioni e strade leggendarie

Adriatica Ionica Race 2019 si svolgerà dal 24 al 28 luglio e avrà nuovamente come teatro l’area del Nord-Est Italia: il percorso di snoderà, infatti, tra il Veneto e il Friuli-Venezia Giulia. La prima frazione si svolgerà sul Circuito del Corso, un anello cittadino di Venezia Mestre, mentre la seconda sarà quella più caratterizzante di questa edizione, ovvero la Tappa degli Sterrati, con ben sei sezioni su strade bianche, per un totale di 23,2 km. Seguiranno poi due giornate che permetteranno agli scalatori di mettersi in luce: sono la Tappa Dolomitica dell’Unesco e la Tappa dei Muri del Collio Goriziano. Il tutto per arrivare infine alla prova conclusiva di domenica 28 luglio, da Cormons a Trieste.

Ci sono mille scorci, località meravigliose e paesaggi mozzafiato. Come ho già detto lo scorso anno, il mio sogno è nei prossimi anni anche quello di varcare confini nazionali per attivare in Slovenia, in Croazia e magari un giorno fino ad Atene.” ha dichiarato Moreno Argentin.

A sfidarsi su questo tracciato saranno, quest’anno, ben 19 squadre. Oltre alla citata selezione Azzurra, parteciperanno ad Adriatica Ionica Race 8 formazioni di World Tour, tra cui la spagnola Movistar, che con molta probabilità porterà al via anche Richard Carapaz, vincitore dell’ultimo Giro d’Italia. Tra le altre, due rappresentative giungeranno dagli Stati Uniti, una dagli Emirati Arabi e una dal Sudafrica.

Suzuki è onorata di essere stata scelta per garantire la mobilità dello staff di Adriatica Ionica Race.” ha commentato Massimo Nalli Presidente di Suzuki Italia, che ha aggiunto: “L’edizione 2019 eccelle per organizzazione, con Moreno Argentin a garanzia di professionalità, per partecipazione, con la selezione nazionale Italiana che corre con i colori Suzuki sulla maglia e con la speranza di vedere in gara Carapaz, il vincitore del Giro 2019. Interessante l’innovazione nel percorso, che spazia dallo sterrato al circuito cittadino e la copertura mediatica delle reti generaliste. In tutto ciò Adriatica Ionica è vicina al nostro Marchio che spazia dall’animo cittadino con la gamma ibrida ai percorsi sterrati con la nostra celebre trazione #4x4 AllGrip, il tutto unito ad una tecnologia che i nostri concorrenti offrono solo su segmenti superiori, come i sistemi avanzati di connettività e di guida semiautonoma presenti anche sulle piccole grandi cittadine Suzuki.

In prima linea

Attraverso questa partnership con Adriatica Ionica Race, Suzuki ribadisce la sua volontà di essere protagonista nel mondo dello sport e in particolare del #ciclismo. Suzuki è infatti Main Partner della Federazione Ciclistica Italiana dal settembre del 2016 e dal 2017 è anche Auto Ufficiale del Giro d’Italia Giovani Under 23. Quest’anno la Casa di Hamamatsu ha inoltre supportato l’organizzazione della tappa italiana della Coppa del Mondo di Paraciclismo su strada e ha promosso per la seconda stagione consecutiva il progetto solidale “Suzuki è sport”, che dona importanti contributi economici a numerose Associazioni Sportive Dilettantistiche, comprese quelle ciclistiche affiliate alla FCI.

Suzuki, tradizione e innovazione dal 1909

Suzuki Motor Corporation è uno dei principali costruttori mondiali di automobili, motocicli e motori fuoribordo.

Nel settore automobilistico l’Azienda è attualmente all’8° posto nella classifica mondiale delle vendite (fonte JATO), con oltre 3 milioni di vetture prodotte all’anno, ed è leader sul mercato giapponese nei segmenti Keicar e Passenger car. L’Azienda nasce nel 1909 da un’idea imprenditoriale di Michio Suzuki, che, nella cittadina di Hamamatsu, in Giappone, costruisce uno stabilimento per la produzione di telai tessili.

Nel 1920 l’Azienda viene profondamente riorganizzata al fine di intraprendere il cammino industriale su scala internazionale, prendendo il nome di Suzuki Loom Manufacturing Co.

Nel 1954 l’Azienda diviene Suzuki Motor Corporation Ltd e l’anno seguente, nel 1955, nasce Suzulight la prima automobile a marchio Suzuki, seguita nel 1970 da Jimny serie LJ10, il primo #4x4 compatto.

Da allora in avanti, l’attività industriale nei differenti settori ha proseguito il suo incessante cammino di crescita, anche nei settori dei motocicli e dei motori marini fuoribordo puntando su valori quali l’affidabilità, il design e l’innovazione.


SUZUKI ITALIA SpA

Ufficio Stampa e PR Corporate

Tel 011 9213711     

press@suzuki.it

Katia Bertello

Marta Matta

Barbara Moscato  

Immacolata Moretta

Seguici su Facebook, Twitter, Youtube, Instagram,Google+