maggio 17, 2018 - Suzuki Auto

Suzuki annuncia i risultati finanziari per l’esercizio 2017 (da aprile 2017 a marzo 2018)

cover


Suzuki annuncia i risultati finanziari per l’esercizio 2017

(da aprile 2017 a marzo 2018)

- Incremento del fatturato e degli utili;

- Aumento di 30 Yen (0,2 Euro) del dividendo annuale per azione rispetto all’esercizio precedente;

- Le previsioni relative al risultato operativo del prossimo esercizio prevedono un aumento del fatturato e un calo dei risultati, a seguito dell’incremento degli investimenti in ricerca e sviluppo

1 - Risultati finanziari dell’esercizio 2017

Il fatturato consolidato di questo esercizio (da aprile 2017 a marzo 2018) registra una crescita di 587,7 miliardi di Yen (4,5 miliardi di Euro) (+18,5%) rispetto al precedente esercizio, raggiungendo i 3.757,2 miliardi di Yen (28,9 miliardi di Euro). Il fatturato del mercato interno giapponese è cresciuto di 79,2 miliardi di Yen (609,2 milioni di Euro) (+7,6%), attestandosi a 1.116,7 miliardi di Yen (8,5 miliardi di Euro) principalmente grazie a un incremento delle vendite nel settore #auto. Il fatturato estero è cresciuto di 508,5 miliardi di Yen (3,9 miliardi di Euro) (+23,8%), toccando i 2.640,5 miliardi di Yen (20, miliardi di Euro), in virtù di un incremento nelle vendite di automobili e motocicli in diversi mercati, tra i quali India ed Europa.

In termini di risultati consolidati, l’utile operativo è aumentato di 107,5 miliardi di Yen (826,9 milioni di Euro) (+40,3%) rispetto all’anno precedente per complessivi 259,8 miliardi di Yen (2 miliardi di Euro), principalmente per effetto dei maggiori profitti registrati in Asia, in Giappone ed in Europa. L’utile della gestione ordinaria è cresciuto di 96,1 miliardi di Yen (739,2 milioni di Euro) (+33,5%) nell’esercizio, attestandosi a 382,8 miliardi di Yen (2,9 miliardi di Euro).

L’utile netto attribuibile agli azionisti della capogruppo è aumentato di 55,7 miliardi di Yen (428,4 milioni di Euro) (+34,9%) rispetto all’esercizio precedente, raggiungendo i 215,7 miliardi di Yen (1,6 miliardi di Euro).

Il dividendo annuale è fissato in aumento di 30 Yen per azione (0,2 Euro) rispetto al precedente esercizio, raggiungendo 74 Yen per azione (0,6 Euro), in linea con quanto stabilito dal piano industriale a medio termine per il periodo 2015 – 2019 “SUZUKI100” che prevede il pagamento di un dividendo target del 15%.

Il secondo dividendo di fine anno sarà di 44 Yen per azione (0,3 Euro), in crescita di 17 Yen per azione (0,1 Euro) rispetto al precedente esercizio.

2 - Risultati operativi consolidati per settore di attività

Nel comparto #auto, il fatturato relativo al mercato interno giapponese è aumentato rispetto all’anno precedente soprattutto in virtù del contributo portato dalle vendite dei nuovi modelli Spacia e XBEE lanciati a dicembre, che si somma al successo di WagonR e di Swift lanciate lo scorso anno. Dal confronto con l’esercizio precedente, il fatturato dei mercati internazionali è aumentato grazie soprattutto all’incremento delle vendite in India, dove sono stati introdotti i nuovi modelli Dzire e Swift, ed in Europa. Il fatturato del settore #auto è così aumentato di 540,2 miliardi di Yen (4,1 miliardi di Euro) (+18,7%) rispetto all’anno precedente, raggiungendo i 3.435,8 miliardi di Yen (26,4 miliardi di Euro). L’utile operativo è cresciuto di 100 miliardi di Yen (769,2 milioni di Euro) (+39,2%) in questo esercizio attestandosi a 355,1 miliardi di Yen (2,7 miliardi di Euro) principalmente in virtù dell’aumento dei profitti registrati in Asia, in Giappone, ed in Europa.

Il fatturato del settore motociclistico è cresciuto di 40,1 miliardi di Yen (308,4 milioni di Euro) (+19,4%) rispetto all’anno precedente, toccando i 246,4 miliardi di Yen (1,9 miliardi di Euro) in virtù dell’apporto dato dalle vendite di scooter in India e dei modelli di maggior cilindrata nei mercati più sviluppati. La perdita operativa di 0,9 miliardi di Yen (6,9 milioni di Euro) registrata nello scorso esercizio si è trasformata in un utile operativo di 4,6 miliardi di Yen (35,3 milioni di Euro).

Il fatturato del comparto Marine e di quelli minori in cui opera Suzuki Motor Corporation è aumentato di 7,4 miliardi di Yen (56,9 milioni di Euro) (+11%) e si è attestato a 75 miliardi di Yen (576,9 milioni di Euro) a seguito dell’impulso dato alle vendite dal nuovo motore fuoribordo DF350A in Nord America ed in Europa. L’utile operativo è aumentato di 2 miliardi di Yen (15,3 milioni di Euro) (+15,9%) rispetto allo scorso esercizio, toccando i 14,5 miliardi di Yen (111,5 milioni di Euro).

I risultati operativi per area geografica di Asia, Giappone, Europa e altre aree hanno tutti consuntivato un incremento delle vendite e degli utili.

3 – Previsione risultati operativi consolidati – Corrente esercizio

Per quanto concerne le previsioni per i risultati operativi consolidati, l’azienda prevede un ulteriore incremento nelle vendite di automobili, soprattutto in India. D’altro canto, si attende un apprezzamento dello Yen e un aumento delle spese in ricerca e sviluppo che determineranno un aumento del fatturato ed una diminuzione del risultato. Il Gruppo lavorerà all'unisono per riformarsi in ogni settore e perseguire le attività di business, al fine di ottenere risultati migliori di quelli nelle previsioni sotto riportate relative ai risultati operativi consolidati.

Previsioni dei risultati operativi consolidati per l'intero anno fiscale:

Fatturato:

3.800 miliardi di Yen (29,2 miliardi di Euro) (+1,1% rispetto all’esercizio precedente)

Utile operativo:

340 miliardi di Yen (2,6 miliardi di Euro) (-9,1% rispetto all’esercizio precedente)

Utile della gestione ordinaria:

350 miliardi di Yen (2,7 miliardi di Euro) (-8,6% rispetto all’esercizio precedente)

Utile netto attribuibile agli azionisti della capogruppo:

205 miliardi di Yen (1,6 miliardi di Euro) (-5% rispetto all’esercizio precedente).

Tassi di cambio:

¥ 130/Euro

¥ 105/Dollaro USA

¥ 1,65/Rupia Indiana

¥ 0,78/100 Rupie Indonesiane

¥ 3,30/Baht Tailandese

*Le previsioni per i risultati operativi consolidati sono basate sulle informazioni attualmente disponibili e su supposizioni, comportano rischi e incertezza e non costituiscono una garanzia dell’ottenimento dei risultati indicati. Occorre tenere conto che i risultati reali possono variare in modo sensibile in ragione del cambiamento di molteplici fattori. I fattori, che possono influenzare i risultati futuri, includono le condizioni economiche, l’andamento della domanda nei principali mercati e le fluttuazioni dei tassi di cambio delle valute straniere (principalmente i tassi Dollaro USA/Yen, Euro/Yen e Rupia Indiana/Yen).

Suzuki, tradizione e innovazione dal 1909

Suzuki Motor Corporation è uno dei principali costruttori mondiali di automobili, motocicli e motori fuoribordo. Nel settore automobilistico l’Azienda è attualmente all’11° posto nella classifica mondiale dei Costruttori Automobili (fonte OICA), con oltre 3 milioni di vetture prodotte all’anno, ed è leader sul mercato giapponese nei segmenti Keicar e Passenger car. L’Azienda nasce nel 1909 da un’idea imprenditoriale di Michio Suzuki, che, nella cittadina di Hamamatsu, in Giappone, costruisce uno stabilimento per la produzione di telai tessili. Nel 1920 l’Azienda viene profondamente riorganizzata al fine di intraprendere il cammino industriale su scala internazionale, prendendo il nome di Suzuki Loom Manufacturing Co.

Nel 1954 l’Azienda diviene Suzuki Motor Corporation Ltd e l’anno seguente, nel 1955, nasce Suzulight la prima automobile a marchio Suzuki, seguita nel 1970 da Jimny serie LJ10, il primo 4x4 compatto.

Da allora in avanti, l’attività industriale nei differenti settori ha proseguito il suo incessante cammino di crescita, puntando su valori quali l’affidabilità, il design e l’innovazione.

SUZUKI ITALIA SpA

Ufficio Stampa e PR Corporate

Tel 011 9213711     

press@suzuki.it

Katia Bertello

Barbara Moscato

Marta Matta

Alessandro Berardi

Immacolata Moretta

Seguici su Facebook,Twitter,Youtube,Instagram,Google+