maggio 10, 2018 - Suzuki Auto

Suzuki in Gallura per consolidare la leadership nel Cross Country

cover

- Fine settimana in Sardegna per il team motorsport della Casa di Hamamatsu, in gara al secondo round del Campionato Italiano Cross Country 2018 per ribadire la competitività dei Grand Vitara;

- Due gli equipaggi schierati a bordo di altrettanti Grand Vitara allestiti da Emmetre #racing nella versione 3.6 V6 T1: Lorenzo Codecà e #matteolorenzi, leader della classifica assoluta della serie tricolore dopo l'affermazione nella gara a Pordenone, e Andrea Tomasini, in coppia con Mauro Toffoli, terzi al traguardo della prova friulana.

La #bajaterredigallura, che andrà in scena da domani a Berchidda, in provincia di Sassari, rappresenta il secondo round del Suzuki Challenge, serie #monomarca che, dopo la prima gara, vede al comando il romano Claudio Petrucci, vincitore a bordo del #grandvitara19ddist2 Poillucci.

Iniziato a Pordenone, il Campionato Italiano Cross Country affronta, questo fine settimana, il secondo round in Sardegna. Berchidda e le sue strade sterrate della terra di Gallura saranno il luogo in cui Suzuki scenderà in campo per confermarsi al vertice della serie tricolore e per ribadire la competitività e l'affidabilità della tecnologia 4WD ALLGRIP dei Grand Vitara.

Soluzioni tecnologiche che negli anni hanno permesso a Suzuki di diventare la Casa costruttrice di riferimento nel fuoristrada, sia nella guida di tutti i giorni, sia nelle competizioni più estreme. Tecnologia 4WD ALLGRIP che ha permesso a Codecà e Lorenzi di imporsi nella prima gara della serie tricolore ACI Sport.

A bordo del Grand Vitara 36.V6 T1, Lorenzo Codecà è riuscito superare le innumerevoli difficoltà del percorso della gara friulana, aggiudicandosi la sfida con i quotati avversari. Il pluricampione brianzolo, vero fuoriclasse della specialità e da un decennio prima guida di Suzuki, conduce la classifica assoluta generale e si sta preparando con il team per la trasferta gallurese.

In gara alla #bajaterredigallura è anche l'equipaggio pordenonese formato da Tomasini e Toffoli, giovani piloti chiamati a difendere i colori ufficiali Suzuki e che nelle precedenti "uscite" a bordo del Grand Vitara hanno dimostrato un costante e crescente miglioramento delle prestazioni.

Decisamente di grande spessore è stato l'esordio stagionale sui tratturi e pietraie dei tracciati pordenonesi, al termine del quale Tomasini e Toffoli hanno centrato l'ottima terza piazza assoluta.

Dopo la prima gara, la serie #monomarca dei #grandvitara19ddist2 vede al comando il romano Claudio Petrucci. Assieme al navigatore bresciano Paolo Manfredini, Petrucci è al primo posto della classifica del trofeo ed in corsa con il concomitante Campionato Italiano per i veicoli di serie. Il romano precede in classifica il siciliano Gambazza Chinti, navigato da Sandra Castellani, quindi sono terzi Giuseppe Ananasso e Alessio Cancelli. I varesini Andrea Alfano e Carmen Marsiglia sono quarti, davanti ad Andrea Luchini e Piero Bosco, seguono quindi Buda e Ibba, poi l’equipaggio di Lops e Marcon e quello di Bordonaro e Bono.

Quella nei dintorni di Berchidda sarà una sfida intensa che i due equipaggi Suzuki dovranno ingaggiare con i tanti e preparatissimi avversari, nel tentativo di consolidare il primato nel campionato.

La #bajaterredigallura andrà in scena da venerdì 10 maggio con la cerimonia di partenza nella serata, quindi seguiranno i confronti sui dieci settori selettivi, disegnati sui tre diversi tratti cronometrati di "Funtanas", "Terranova" e "Monte Olia" dallo sviluppo pari a 123,04 validi quale secondo round del Suzuki Challenge.

Classifica CI Cross Country: 1. Codecà Lorenzo punti 62; 2. Borsoi Elvis 44; 3. Petrucci Claudio 42; 4. Tomasini Andrea 34; 5. Altoè Alessandro 28.

Classifica Suzuki Challenge,

Piloti: 1. Petrucci Claudio punti 56; 2. Marino Gambazza Chinti 36; 3. Ananasso Giuseppe 24; 4. Alfano Andrea 19; 5. Luchini Andrea 12; 6. Lops Margherita 10; 7. Bordonaro Alfio 9.

Navigatori: 1. Manfredini Paolo punti 56; 2. Castellani Sandra 36; 3. Marsiglia Carmen 19; 4. Bosco Piero 12; 5. Bono Marcello 9

Seguici su Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Google+