aprile 24, 2018 - Suzuki Auto

Suzuki Rally Cup, il decimo anno inizia dal Rally 1000 Miglia

cover

- Il secondo trofeo di #suzuki Italia, che affianca il #suzukirallytrophy nel #cir, si prepara al primo e consueto appuntamento bresciano;

- Undici i concorrenti iscritti alla serie #monomarca: molti gli esordienti, che correranno a fianco degli esperti piloti che hanno caratterizzato le precedenti nove stagioni,

- #suzuki Rally Cup 2018 propone due novità: l’introduzione degli pneumatici di marca Toyo e l’esordio di SWIFT 1.0 Boosterjet in versione RST10, che andrà a "sfidare" la tradizionale #swiftsport16, nelle versioni R1 B e RS.

Inizia dal #rally1000miglia la decima edizione della #suzuki Rally Cup. L'avvio della stagione 2018 si svolgerà, questo fine settimana, a Salò, sulle classiche prove speciali dell'appuntamento bresciano. Undici sono gli equipaggi iscritti al primo dei sei round del calendario, nel quale si articola la serie #monomarca di #suzuki, a fianco della quarantaduesima edizione della gara organizzata da Automobile Club Brescia.

Il programma del #rally1000miglia prevede le Verifiche Sportive e Tecniche nei giorni 26 e 27 aprile, che si svolgeranno al Centro Commerciale Salò2 e presso l’Autofficina Senti, a Salò; lo Shakedown "Laghi di Sovenigo" avverrà venerdì 27 aprile, dalle 8.45 alle 15.45.

La partenza si svolgerà a Salò, venerdì 27 aprile alle ore 18.50, dal Lungolago Zanardelli. Nove le Prove Speciali, 124 i chilometri cronometrati e 415 i chilometri del tracciato di gara. L’arrivo e le premiazioni saranno celebrate a Salò, sempre al Lungolago Zanardelli, sabato 28 aprile alle ore 18.40.

Ecco gli equipaggi trofeisti schierati alla prima prova della #suzuki Rally Cup:

- Equipaggio 104: Pellè Roberto e Luraschi Giulia, con #suzuki #swiftsport16 R1B (Destra 4);

- Equipaggio 105: Peloso Corrado e Iguera Massimo Filippo, con #suzuki #swiftsport16 R1B (La Superba);

- Equipaggio 106: Parolaro Nicolas e Manfredi Jasmine, con #suzuki #swiftsport16 R1B;

- Equipaggio 107: Gnali Alessandro e Pasini Walter, con #suzuki #swiftsport16 (Mediaprom #racing;

- Equipaggio 108: Cibien Davide e Bogo Lorenzo, con #suzuki #swiftsport16 RS (For Sport);

- Equipaggio 109: Longo Marco e Arco Bazzanella Remo, con #suzuki #swiftsport16 R1B (Destra 4);

- Equipaggio 110: Schileo Nicola e Finzi Luciano Renzo, con #suzuki #swiftsport16 (Wrt-Winners Rally Team);

- Equipaggio 111: Cornero Mauro e Piccardo Paolo, con #suzuki #swift10boosterjetrstb;

- Equipaggio 112: Pollarolo Andrea e Pozzoni Alessandra, con #suzuki #swift10boosterjetrstb (N.C.);

- Equipaggio 113: Manica Federico e Danese Milena, con #suzuki SWIFT Sport 1600 RS;

- Equipaggio 114: Lunelli Rino e Morelli Valentino, con #suzuki #swift10boosterjetrstb (Pintarally Motorsport).

SUZUKI SWIFT 1.0 BOOSTERJET RS

Da oltre dieci anni, #suzuki Italia è impegnata in prima linea nei campionati italiani rally, per dare l’opportunità agli appassionati di divertirsi e di sfidarsi nelle più spettacolari prove del panorama nazionale.

Per mettere a loro disposizione una nuova vettura competitiva e affidabile al tempo stesso, #suzuki Italia ha progettato SWIFT 1.0 BOOSTERJET RS. La nuova #auto da rally della Casa di Hamamatsu è omologata nella categoria #racing Start (classe RSTB 1.0) che permette libertà tecniche tali da rendere la macchina performante e divertente, a costi contenuti.

Sviluppata sulla base di SWIFT 1.0 BoosterJet, l’esordiente SWIFT 1.0 BoosterJet RS sfrutta la piattaforma HEARTECT, rigida e leggera al tempo stesso, con un passo considerevole di 2450 mm e una larghezza di 1740 mm, 40 mm rispetto a SWIFT R1, generazione precedente. Il motore è un raffinato 3 cilindri Turbo 12 valvole a iniezione diretta. La tecnologia BoosterJet di #suzuki impiega un turbocompressore compatto, a bassa inerzia, che lavora sin dai bassi regimi, assicurando così, potenze simili a quelle di motori aspirati di cilindrata ben maggiore, una straordinaria coppia e una notevole elasticità. La presenza del turbocompressore permette, inoltre, di incrementare sensibilmente le prestazioni, lavorando sul software della centralina elettronica, nei limiti del regolamento. Il cambio è a cinque marce: seconda, terza e quarta sono ravvicinate, per permettere al motore di restare nella fascia di erogazione ottimale dopo le cambiate. Queste caratteristiche rendono SWIFT 1.0 BoosterJet RS un'auto da competizione, perfetta per i piloti di ogni livello, capace di appagare i più esperti come di far crescere i giovani talenti, facendo sviluppare la loro sensibilità e la loro tecnica di guida.

Di seguito i dati tecnici SWIFT 1.0 BoosterJet:

- Motore di serie da 998 cc;

- Potenza max.: 112 cv (82 KW) a 5.500 giri;

- Coppia max. 160 Nm a 1.700/4.000 giri

- Lunghezza 3.840 mm;

- Larghezza 1.740 mm;

- Altezza 1.480 mm;

- Interasse 2.450 mm;

 -Carreggiata ant. /post.: 1.520/1.525 mm;

- Peso in ordine di gara: 915Kg, comprensivo di Roll Bar; Ruota di scorta;

- Sedili da competizione; Sollevatore; Cinture a sei punti; Chiave a croce; Impianto di estinzione; Paracoppa.

Suzuki SWIFT 1.0 BoosterJet RS è proposta in tre livelli di preparazione, per soddisfare le diverse esigenze dei concorrenti:

1) L’allestimento Base è destinato a preparatori e a team che desiderano un’auto da sviluppare e personalizzare, nel rispetto dei regolamenti tecnici. #suzuki SWIFT 1.0 BoosterJet RS in allestimento Base viene consegnata con gli interni della versione stradale smontati, roll-bar saldato, paracoppa, attacchi dei sedili saldati e con staffe specifiche, ruote #racing, oltre che con un kit da installare, composto da sedili HRX Racer, impianto di estinzione comprensivo di estintore da 2 Kg, cinture HRX, ganci di chiusura per cofano e portellone, ganci traino, volante 3 razze scamosciato, taglia cinture e portacaschi. Il prezzo è di 15.900,00 € (IVA esclusa, franco Torino).

2) Sull’allestimento Evo tutte le parti del kit sono montate, con l’aggiunta della pellicola antisfondamento sui vetri; roll-bar e interni sono verniciati in grigio, sulla plancia è montato uno stacca-batteria elettronico e vi è la predisposizione per un impianto fari supplementari. Il prezzo è di 18.130,00 € (IVA esclusa, franco Torino).

3) Per contenere il peso, la variante Top è, invece, spogliata di tutto ciò che è consentito dai regolamenti, come ad esempio il sistema di climatizzazione. La frizione è sostituita con una di tipo #racing, viene montato uno scarico in acciaio e l’impianto frenante è dotato di pastiglie Ferodo #racing e di liquido speciale. Viene poi effettuata una fine messa a punto della centralina al banco dinamometrico e sono installati 4 fari di profondità. Il prezzo diventa di 23.570,00 € (IVA esclusa, franco Torino).

Per tutti e tre gli allestimenti sono disponibili tre Kit assetto, due allestiti dalla Andreani Group ed uno da Veneri Ammortizzatori. I Kit di Andreani Group utilizzano componenti Öhlins: il primo livello è caratterizzato da ammortizzatori regolabili a 1 via, più semplice da tarare, mentre il secondo livello, a 3 vie, consente una gestione più professionale del set-up.

Anche quello proposto da Guido Veneri è a tre vie. Sono proposti da Enginetrade di Cenedese i cerchi Sanremo dedicati alla SWIFT RS. Altri produttori di componenti #racing stanno realizzando parti speciali che potranno poi essere acquistate dai proprietari di SWIFT 1.0 BoosterJet RS.

Di seguito, il calendario della stagione 2018 della #suzuki Rally Cup:

- 29 aprile: 42° #rally1000miglia (BS);

- 3 giugno: 51° Rally del Salento (LE);

- 24 giugno: 35° Rally della Marca Trevigiana (TV);

- 26 agosto: 54° Rally del Friuli e Venezia Giulia (UD);

- 15 settembre: 38° Rally Int. San Martino di Castrozza e Primiero (TN);

- 21 ottobre: 37° Rally Trofeo ACI Como.

Albo d'Oro #suzuki Rally Cup: 2008 Roberto Sordi; 2009 Andrea Crugnola; 2010 Milko Pini; 2011 Claudio Gubertini; 2012 Damiano Defilippi; 2013 Paolo Amorisco; 2014 Alessandro Uliana; 2015 Marco Capello; 2016 Corrado Peloso; 2017 Simone Rivia, Under 25 Giorgio Cogni

Seguici su Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Google+